IL VALLO DI DIANO 1944-1950

Le tensioni da parte del ceto rurale continuarono dopo la caduta del Fascismo, periodo durante il quale emerse la questione circa il possesso della terra centrale.

Un importante punto di riferimento per i contadini di tale area fu costituito dal decreto Gullo, che disciplinava i contratti di mezzadria impropria, colonia parziaria e compartecipazione, stabilendo un riparto del prodotto nella misura di 1/5 al concedente del terreno e di 4/5 al colono. In varie zone del Vallo questo decreto stimolò la protesta dei contadini contro i proprietari che violavano la disposizione ministeriale, e ne favorì l’aggregazione.

Le tensioni da parte del ceto rurale continuarono dopo la caduta del Fascismo, periodo durante il quale emerse la questione circa il possesso della terra centrale.

Un importante punto di riferimento per i contadini di tale area fu costituito dal decreto Gullo, che disciplinava i contratti di mezzadria impropria, colonia parziaria e compartecipazione, stabilendo un riparto del prodotto nella misura di 1/5 al concedente del terreno e di 4/5 al colono. In varie zone del Vallo questo decreto stimolò la protesta dei contadini contro i proprietari che violavano la disposizione ministeriale, e ne favorì l’aggregazione.

Advertisements
Questa voce è stata pubblicata in Il Secondo Dopoguerra, Rivolte popolari e contrassegnata con , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...